Download Candido ovvero un sogno fatto in Sicilia by Leonardo Sciascia PDF

By Leonardo Sciascia

Candido Munafò nasce in una grotta della Sicilia los angeles notte dello sbarco degli americani, nel 1943. E questo romanzo ci fa seguire le vicende della sua vita sino al 1977 in una serie di capitoletti che rimandano a quelli del Candide di Voltaire. l. a. forma del conte philosophique, particolarmente congeniale a Sciascia, gli permette di prendere l. a. giusta distanza - e dà un passo leggero, aereo a questo libro, che in step with altro è forse il più intimo e segreto fra tutti i suoi romanzi. "Le cose sono sempre semplici" mormora talvolta Candido. E sarà appunto il suo desiderio di nominare le cose con il loro nome a procurargli varie disavventure. Questo giovane mite, testardo e riflessivo finisce in keeping with apparire, agli occhi del mondo, come un "piccolo mostro".

Show description

Read Online or Download Candido ovvero un sogno fatto in Sicilia PDF

Similar classics books

Robinson Crusoe

Daniel Defoe's enchanting story-telling and imaginatively exact descriptions have ensured that his fiction masquerading as truth is still the most recognized tales in English literature. On one point an easy experience tale, the unconventional additionally increases profound questions about ethical and religious values, society, and man's abiding acquisitiveness.

Slave narratives

The 10 works gathered during this quantity show how a various team of writers challenged the sense of right and wrong of a country and laid the principles of the African American literary culture through expressing their in anger, soreness, sorrow, and braveness. integrated within the volume: Narrative of the main extraordinary details within the lifetime of James Albert Ukawsaw Gronniosaw; Interesting Narrative of the lifetime of Olaudah Equiano; The Confessions of Nat Turner; Narrative of the lifetime of Frederick Douglass; Narrative of William W.

Extra resources for Candido ovvero un sogno fatto in Sicilia

Example text

I suoi pianti, e poi una sua fuga disperata (lo trovarono che vagava, affamato e lacero, nella campagna), convinsero sua madre a lasciarlo. Decisione, bisogna dire, che fu di sollievo anche per lei. Ma lasciandolo, al momento che Candido freddamente ricambiò i suoi baci, lei sussurrò a suo padre: «È un piccolo mostro». Pensiero che per sua parte il generale già nutriva. 6 "Del pietoso biasimo di cui Candido fu oggetto da parte del generale, dei parenti e di quasi tutta la città; e del suo comportamento quando ne prese coscienza".

Come in un film, pensò poi Maria Grazia: un film americano. E tutto avvenne così semplicemente, così naturalmente, che lo spogliarsi, il mettersi a letto, il fare all'amore fu nell'ordine delle cose, nell'ordine dell'esistere, dell'esser vivi. E così, per la prima volta, Maria Grazia seppe dell'amore. Con grande gioia anche della cameriera, anche se diversa di quella della signora: per la cameriera - Concetta di nome - la gioia principalmente consistendo nel fatto che finalmente, concretamente, l'avvocato Munafò lei poteva, almeno mentalmente, chiamarlo ad ogni momento "il cornuto".

Era però restio a parlare del generale. Constatato che in Candido il generale non aveva sostituito il padre, così come Concetta non aveva sostituito la madre, piuttosto che del generale avrebbe preferito parlare col ragazzo della madre lontana, sposata ad un uomo che Candido non conosceva e madre di due altri figli a Candido ugualmente sconosciuti. Ma per Candido sua madre, l'uomo che aveva sposato, i due fratelli americani erano così lontani che raramente ci pensava; e le volte che gli avveniva di pensarci, sentiva una vaga curiosità per quella loro vita lontana e certamente diversa, mai un sentimento che assomigliasse alla privazione, all'invidia, alla molestia.

Download PDF sample

Rated 4.81 of 5 – based on 42 votes